x
Lo Yoga: Scienza della Vita

LO YOGA: SCIENZA DELLA VITA

Lo yoga è una disciplina millenaria, nata in India e giunta a noi attraverso gli eruditi insegnamenti di sapienti saggi, che hanno codificato in preziosi testi sacri un sapere antico ancora oggi così attuale.

Questa saggezza antica ci accompagna nella comprensione dell’origine dell’universo, del mondo, della natura, sino ad esporci e farci comprendere il rapporto tra la natura spirituale e materiale dell’uomo. È un immenso viaggio nella natura filosofica, mitologica, archetipica e spirituale di un sapere antico, che ha codificato i testi e la pratica della scienza dello yoga.

Lo yoga, quindi, ci guida nell’ascolto dell’unione profonda in noi e tra noi stessi e il mondo intorno, fino a farci toccare con mano l’essenza della natura umana, attraverso l’esperienza della pratica, che unisce la mente con l’anima e il corpo.

Ci insegna ad ascoltarci profondamente, a rispettare ed onorare noi stessi come unione del corpo fisico, energetico, emotivo, mentale e spirituale (i 5 kosha che ci presenta Patanjali negli ‘Yogasutra’, compendio dello yoga), attraverso la pratica e la conoscenza, educandoci all’umiltà e alla vita.

La radice sanscrita ‘yuj’ indica la riunificazione, il ricongiungimento degli opposti nella nostra natura. Il viaggio yogico ci permette di ascoltarli, osservarli, prenderne coscienza, per integrarli nella nostra vita, attraverso un cammino armonico. Tutto questo avviene attingendo ad una saggezza più ampia che aiuta a sostenere la coscienza, la salute, il benessere e la vita stessa. E ci porta in contatto col Sé e la sua manifestazione in noi.

Nel tempo sono nate tante forme diverse di yoga, che attingono a questa stessa radice.

Lo yoga che si incontra a Casa Nadi è lo hatha yoga, che segue principalmente gli insegnamenti del maestro Swami Satyananda. Attraverso pratiche di asana (posture), pranayama (pratiche di respirazione), pratyahara (rilassamento), dharana (concentrazione) e dhyana (meditazione) si sostiene lo scambio armonico tra i 5 kosha in noi, nel viaggio evolutivo di ascolto e consapevolezza di sé e della parte più saggia che è il Sé, per aprire il cuore verso la vita con entusiasmo, sorpresa, lucidità, volontà e gioia.

Leave a reply
    x
    Dott.ssa Elena Casiraghi

     

    Dott.ssa Elena Casiraghi

    Presentazione

    Insegnante di yoga di tradizione Satyananda e psicoterapeuta transpersonale

    (metodologia Biotransenergetica BTE).

    Nata a Vimercate nell’ottobre del 1978, durante gli anni del liceo si interessa allo yoga come disciplina filosofica, iniziando questo cammino come pratica individuale con la propria insegnante, Lorena Pajalunga, che seguirà per lungo tempo. Mentre segue questo percorso, intraprende gli studi in psicologia a Milano, con l’obiettivo di unire questi due ambiti di cura molto vicini tra loro.

    Parallelamente agli studi universitari, diventa insegnante di yoga per adulti presso l’Istituto per lo studio dello yoga e della cultura orientale ISYCO, patrocinato dall’università di Torino e consegue il diploma al master di insegnanti yoga per bambini e adolescenti AIYB. Appassionandosi all’insegnamento e alla diffusione della disciplina come percorso di consapevolezza e crescita individuale, legato all’ascolto profondo di sé. E iniziando a comprendere, attraverso l’esperienza personale,  il grande  e prezioso contributo dello yoga nel mondo della psicologia occidentale.

    Dopo la laurea, si iscrive alla scuola di specializzazione in psicoterapia transpersonale di Milano fondata da Pierluigi Lattuada e Marlene Silveira, dove insegnano e promuovono il modello psicoterapeutico con metodologia ‘BioTransEnergetica’ (BTE), disciplina che unisce i principi delle antiche tradizioni di cura afro-brasiliana con pratiche e tecniche della tradizione orientale. E queste due discipline continuano a dialogare e unirsi in modo naturale, sempre di più nella sua pratica. Lo yoga e la BTE diventano così nella sua pratica personale e professionale due discipline sorelle, che contribuiscono alla crescita psicospirituale della persona, accompagnandola nell’ascolto profondo di sé e nel contattare risorse che fruiscono al benessere individuale, nella relazione col mondo e nella quotidianità.

    Allo stesso tempo continua a diffondere lo yoga insegnandolo agli adulti e portandolo nelle scuole attraverso progetti psicoeducativi presentati dal Consultorio con cui collabora e partecipando come formatrice al master AIYB, insegnando ‘yoga e psicologia dell’età evolutiva da un’ottica transpersonale’.  Da qui, la diffusione di queste discipline avviene anche attraverso conferenze in diversi ambiti di cura in giro per l’Italia.

    Continua così a collaborare con esterni, nell’ambito formativo e nella cura di sé, tra cui il mondo ayurvedico con diverse collaborazioni, proponendo e seguendo processi di cura individuali e di gruppo in Italia e in India, unendo lo Yoga e la Biotransenergetica in diversi ambiti: maternità, femminilità, infanzia, salute, sostegno, formazione e supervisione.

    La formazione perenne nella sua pratica personale continua nell’ambito dello yoga seguendo masterclass e seminari di approfondimento con Lorenza Ferraguti presso il suo centro yoga Darshan a Toscolano Maderno; e nell’ambito della BTE seguendo una formazione perenne con Marlene Silveira e Pierluigi Lattuada presso Integral Transpersonal Institute di Milano.

    E mentre il cammino procede lungo questa direzione, nasce la necessità di creare un luogo dove accogliere e offrire il ventaglio di tutte queste proposte di cura. Nasce così Casa Nadi con l’aiuto e il sostegno di amici e familiari, nell’integrazione di più professionisti uniti dalla passione e dall’intento comune di creare un luogo dove diffondere tradizioni moderne e antiche che si prendono cura della persona nelle sue infinite sfaccettature.

    Leave a reply
      x
      Casa Nadi: Le forze del benessere

      Casa Nadi: Le forze del benessere

      Come nasce

      Casa Nadi è un’associazione: ASD e APS, nata con l’intento di essere un luogo intimo, accogliente, familiare, raccolto, umile e colorato che vibra dell’unione sinergica di tradizioni di cura antiche e moderne nel promuovere la cura della persona e nel diffondere queste preziose conoscenze, affinchè si espanda la prospettiva nell’osservare le cose da punti di vista diversi, per tornare a realizzare ciò che si è al di là di ogni cosa, ritrovando la forza del benessere.

      Originariamente, Casa Nadi nasce come centro yoga e di biotransenergetica, dove con incontri individuali o di gruppo si approfondisce la pratica che tocca il cuore, in un viaggio di ascolto e consapevolezza interiore, verso la riunificazione del corpo con la mente, il cuore e lo spirito.

      Con l’andare del tempo, in questo luogo, professionisti diversi si sono uniti intorno a questo intento comune, offrendo ai soci la possibilità di fare esperienza di yoga, biotransenergetica, meditazione buddhista, incontri ayurvedici, trattamenti ayurvedici, trattamenti tuina,  agopuntura, reflessologia plantare, campane tibetane, arteterapia e teatro. E oltre a questi scambi, si organizzano conferenze a tema, workshop, formazioni, approfondimenti di varia natura, che coinvolgono il mondo adulto e anche infantile, per crescere insieme, nell’intento della diffusione del sapere che riporta benessere e cura in noi e nel mondo.

      In questo luogo risuona l’impegno di coltivare dal cuore le qualità della collaborazione, dell’unione che fa la forza, della condivisione, dell’entusiasmo, della vitalità, del sostegno reciproco nella presenza affidabile e amorevole in ogni passo di ciascuno di noi, nella semplicità e nella passione che ci accomuna e dà forza alla vita.

      E’ un progetto in espansione, che sta avendo l’occasione di conoscere professionisti esterni che contribuiscono a questo meraviglioso intento di diffusione, cura e benessere a Concorezzo, a Milano, in giro per l’Italia e nel mondo.

       

       

      Leave a reply
        x
        Biotransenergetica (BTE)

        Biotransenergetica (BTE)

        Cos’è?

        La BioTransEnergetica (BTE) è un modello di psicoterapia del filone transpersonale, che integra l’esperienza della psicologia occidentale, soprattutto nel suo filone gestaltico, esistenziale, umanista con le tradizioni mistiche orientali e le pratiche sciamaniche basate sul contatto diretto con le qualità della natura con cui ricreare l’unità fondamentale, con cui tornare a vibrare all’unisono.

        La Biotransenergetica è quindi una disciplina psico-spirituale concepita agli inizi degli anni 80 grazie all’incontro d’amore tra Pierluigi Lattuada, medico psicoterapeuta, e Marlene Silveira, psicologa psicoterapeuta. Da allora, in oltre ventimila ore di lavoro clinico presso il Centro Om di Milano, Pierluigi Lattuada ha perfezionato il modello teorico e il sistema operativo fondati sulla filosofia perenne delle antiche tradizioni spirituali e sostenuti dalle più recenti acquisizioni della nuova scienza, della ricerca sugli stati di coscienza e della psicologia transpersonale.

        La Biotransenergetica propone una metodologia fondata sull’esperienza interiore e l’esplorazione delle dimensioni della coscienza con l’intento di realizzare la consapevolezza che si svela oltre i processi di pensiero della mente ordinaria; un modello terapeutico olistico e transpersonale orientato alla realizzazione del sé, in grado di intervenire con efficacia nei processi di guarigione.

        Grazie a tutto questo, la Biotransenergetica viene considerata un atto poetico e il suo intento è insegnare a riconoscere la sacralità dello slancio creativo del vivente in ogni sua manifestazione e conformarsi alle sue leggi. La Biotransenergetica viene così descritta come  ‘qualcosa di nuovo, qualcosa di antico, una via che ha un cuore’ e secondo la definizione di Charles Tart “una disciplina per la realizzazione del Sé, per il risveglio della natura spirituale di ogni individuo e delle sue qualità più genuinamente umane”.

        Per questo vi auguriamo buonissimo viaggio in questo mondo meraviglioso!

        E’ possibile avvicinarsi a questa disciplina di ascolto e guarigione attraverso incontri individuali o attraverso incontri di gruppo, per far risuonare i principi che sostengono l’essere umano e l’universo in una grande unità che riporta unione e sostegno in ogni passo.

         

         

        (Articolo redatto usufruendo di materiale pubblicato sul sito www.integraltranspersonallife.com ©)

        Leave a reply
          x
          I professionisti di Casa Nadi

          Silvia Gradogna

          Arteterapeuta

          Laureata in Lettere Moderne con indirizzo storico-artistico, presso l’Università degli Studi di Milano e Diplomata in Arteterapia Clinica presso la Scuola di Formazione Triennale Lyceum VITT3.

          E’ docente presso la Scuola di Formazione Triennale Lyceum VITT3 di Milano e conduce incontri di arte terapia, individuali e di gruppo, con bambini, adolescenti, adulti, utenza disabile e variamente abile.

          Dopo essersi occupata di web marketing in realtà aziendali e di cooperativa, lavora da anni a favore dell’integrazione presso strutture scolastiche e contesti sociali.

          Ha collaborato con Mostrami, Galleria d’arte contemporanea di Milano nella conduzione di workshop volti all’introduzione dell’intelligenza emotiva e all’approfondimento dell’arte contemporanea per esercitare la creatività e il problem solving.

          Con Àntes , Associazione culturale di Agrate B.za, che si occupa della prevenzione del disagio minorile adolescenziale ha realizzato alcuni progetti  volti all’integrazione e alla sensibilizzazione dei giovani alle diversità.

          Ha condotto laboratori esperienziali di arte e arteterapia presso le scuole primarie della provincia di Monza e Brianza per sviluppare la creatività, l’autostima e favorire la capacità di ascolto, attenzione e osservazione.

          Ha svolto incontri di arteterapia presso comunità per tossicodipendenti per favorire la riabilitazione tramite l’arte e l’espressione artistica.  Ha lavorato in scuole per stranieri proponendo l’arteterapia come mezzo comunicativo alternativo.

          È iscritta ad A.P.I.Ar.T. (Associazione Professionale Italiana Arte Terapeuti).


           

          Arianna Ballabio

          Studia Bharatanatyam sotto la guida di Lucrezia Maniscotti presso l’Accademia Sangam di Milano. Si è formata precedentemente con Anusha Subramanyam a Londra, recandosi regolarmente a Chennai (India del Sud) per approfondire la conoscenza del Bharatanatyam e della musica carnatica. Nel 2010 ha ricevuto dall’associazione Milapfest una borsa di studio per un corso di un anno nell’accademia di Kalakshetra (Chennai) dove  ha seguito i corsi di Pushpa Shankar e  Bragha Bessel. Ha esperienze di spettacoli e insegnamento di danza in Italia, Francia, India e nel Regno Unito.

          Laureata in letteratura contemporanea con una tesi sul corpo nella poesia femminile di secondo novecento, è interessata al legame fra diversi linguaggi artistici e alla valenza emotiva del vissuto corporeo. Ha praticato forme di danza provenienti da diverse culture e tradizioni (danza orientale, flamenco, teatro-danza, buto) e ha esperienze in diverse tecniche di consapevolezza corporea (pilates, yoga, Body and Mind Centering, Feldenkrais).


           

          Ornella Amonini

          Inizia a praticare Yoga seguendo la propria attrazione istintiva verso questa pratica millenaria scoprendo che il benessere che ne deriva va ben oltre l’aspetto puramente fisico.

          Grazie ad incontri con insegnanti che le stimolano l’interesse, decide di frequentare il corso triennale di formazione insegnanti Yoga presso l’Istituto per lo Studio dello Yoga e della Cultura Orientale di Torino (ISYCO), e proprio durante la scuola scopre che si tratta di una ricerca personale che non ha limiti e che la disciplina dello Yoga propone, a tale scopo, svariati sentieri da percorrere in relazione alle diverse personalità.

          La propria pratica personale continua a scorrere parallela all’insegnamento, seguendo corsi con insegnanti diversi  ma che si rifanno tutti alla tradizione.

          Segue così il corso di Formazione di 200  ore presso il  “ Centrolistico” di Sesto S. Giovanni (Mi) , seminari di approfondimento con vari insegnanti come Lorenza Ferraguti, Antonio Nuzzo, Willy Van Lysebeth ed Eric Baret.

          Coltiva come sogno personale quello di far conoscere lo Yoga nel rispetto della tradizione antica, colma di saggezza e straordinariamente attuale.


           

          Andrea Fugazza

          Discepolo del Maestro Paramahamsa Thakura Sri Srila Badrinarayana Bhagavata Bhushana Guru dal 1992. Ricevo l’iniziazione Brahminica e gli insegnamenti tradizionali sull’ Ashtanga e sul Bhakti-yoga.

          Mi formo nel 1996 seguendo lo Yoga Education Certificate e lo Yoga Therapy Certificate, Kaivalyadhama Institut – Lonavla, India e lo Yoga Therapy e Yoga for Health, Jayapur University. Diploma Insegnante di Yoga Integrale CSEN – CONI. Inoltre frequento la ISSA Italia, International Sport Science Association, CFT1. Diploma Operatore Ayurvedico CSEN – CONI e, infine, mi diplomo alla Scuola Craniosacrale di Milano nel 2015.

          Lavoro come Insegnante Yoga, Operatore Craniosacrale, Personal Trainer.

          Leave a reply